6 – il colore

Ho passato questi giorni chiusa a casa dalla mattina alla sera, le ore sono trascorse velocemente senza che io me ne rendessi conto. Lo stomaco mi ha avvertito all’ora di pranzo e di cena. Ho trattenuto la pipì varie volte

Finito il bianco e nero, decido come quasi sempre di sporcarlo con macchie di colore. I miei preferiti sono gli Ecoline, degli acquerelli dall’utilizzo stupefacente! Mi piacciono in modo particolare perché possono essere trasparenti o intensi a seconda della solubilità. Possono essere stesi a pennello, con penne a china o aerografo, si vendono in boccette di vetro dal costo di circa 4,50 € l’una.

Uso un pennello morbidissimo tondo in pelo lungo, il Da Vinci. Meraviglia.

Tanta acqua e poco colore perché voglio tanta colatura. Mischio il blu, il verde, il giallo. Poi prendo un bicchiere con dell’acqua, ci verso qualche goccia di blu e splash.

Momento di grande liberazione, un gesto carico di adrenalina.

No Comments

Post a Comment